03 Febbraio 2023
News
percorso: Home > News > Le nostre news

I ricordi e le storie del Natale

20-12-2022 20:00 - Le nostre news
Il laboratorio del colloquio biografico tematico del mese di dicembre, è stato dedicato al recupero dei ricordi legati alle festività natalizie, al vissuto personale e familiare, tradizioni ed abitudini, al fine di stimolare le capacità mnemoniche e cognitive, favorire la condivisione delle narrazioni e la socialità.
Ecco così che per gli Ospiti coinvolti, sono ancora vivi le tradizioni di un tempo che scandivano i giorni che precedevano le festività, della Vigilia, della Messa di mezzanotte, dei preparativi per la cena di Natale, della famiglia riunita a tavola, dei pacchetti dei regali da aprire…
Sono i ricordi di un Natale lontano, che accendono lo sguardo del narrante e regalano forti emozioni a chi ascolta.
“…il giorno del 24 dicembre era particolare: le zie arrivavano presto e subito andavano a fare la spesa … la casa dove abitavo con la mia famiglia, aveva la sala più grossa e ci riuniva tutti a casa nostra per i pranzi e le cene delle festività natalizie… A tavola eravamo in 15, si apparecchiava sopra un lungo tavolo in marmo, creato dai miei fratelli più grandi che lavoravano in segheria…ricordo il profumo delle lasagne al forno, del salume (che si poteva mangiare sono in quell'occasione) del baccalà ‘nmarinat, dell'arrosto con le patate al forno …anche per il pranzo di Natale eravamo tutti insieme a casa nostra, si mangiavano anche i cibi avanzati della Vigilia, che la mamma conservava fuori dalla finestra perché il frigo non esisteva … tra una portata e l'altra, mio zio accendeva il giradischi e si pranzava a suon di musica ed allegria …nel pomeriggio dopo il “poncino” preparato dalla mamma, ognuno dei parenti tornava a casa sua “a smaltire” perché gli uomini l'indomani tornavano al lavoro in cava …Ho dei bellissimi ricordi delle feste di Natale: una tradizione familiare allegra e felice che si ripeteva tutti gli anni …”
“ …Io e mia sorella la sera della Vigilia aiutavamo la mamma a preparare il pranzo di Natale: la mamma impastava e con il cannello stendeva la pasta, io farcivo con il ripieno i tordelli e li rifinivo con la rotella dentellata …a mezzanotte ci preparavamo per andare alla Messa e la chiesa era piena di gente …i regali arrivavano alla Vigilia, aprivamo i pacchetti in tutta fretta e si trovavano le bamboline per giocare … Dopo aver pranzato il giorno di Natale, se il tempo era bello, con i genitori si andava al cimitero a portare un fiore di Natale ai nostri cari … se era freddo o pioveva si stava al caldo, accanto alla stufa e venivano in visita gli zii ed i cugini: i grandi bevevano il poncetto caldo e noi bambini scartavamo cioccolatini e caramelle …”
“ … prima di Natale preparavo il presepe: mi divertivo a creare dei quadretti che sistemavo nell'angolo del mobile che avevo individuato per allestire, raccoglievo il muschio e tagliavo un piccolo albero che addobbavo con pochi oggetti: mele, noci, mandarini …mettevo del cotone bianco sui rami per simulare la neve …le persone allora erano, con il poco che avevano, più felici, c'era più solidarietà e condivisione …"
E' in preparazione la raccolta dedicata ai ricordi di un Natale lontano, occasione per riflettere sui valori della vita vissuta dagli Ospiti e sulla semplicità, per loro stessi sinonimo di felicità e spensieratezza che, solo questa lontana memoria ci aiuterà a riscoprire.


Fonte: Animazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie